Altre soluzioni rispetto a GNL? Nel nostro Paese abbiamo una normativa nazionale del 2016 che recepisce la n. 94 del 2014, avevamo due anni di tempo per farlo e lo abbiamo fatto, anche se con due mesi di ritardo. In che senso? E’ importante recepire le normative europee in tempo utile, perché dal punto di vista concorrenziale ci sono altri stati che hanno progetti più avanti perché hanno recepito prima direttiva”. Questa testata giornalistica è di proprietà di "Il Corriere marittimo di Lucia Nappi" - Partita Iva 01830510499, CCIAA di Livorno R.E.A. Nel Mediterraneo centro-orientale non c'è infatti alcuna presenza di infrastrutture per il rifornimento diretto di GNL, esigenza di non trascurabile dal momento che nel Mediterraneo si muove il 30% del trasporto marittimo mondiale, oltre ad essere il secondo bacino al mondo, preceduto solo dai Caraibi, per il settore delle crociere. Dal punto di vista normativo? Oristano, dunque, potrebbe divenire uno scalo utilizzabile per il loro rifornimento. Poche centinaia di navi da crociera inquinano quanto vari milioni di automobili. Lo spiegato a Corriere marittimo, Valeria Mangiarotti, dal 2004 direttore del board Ambiente (Sustainability and Environmental Issues) di MedCruise, già vice presidente di MedCruise, inoltre sempre per il settore ambiente, rappresentante di Assoporti in Espo (European Sea Port Organisation). Lo ha detto il presidente dell'Insp PasqualeTridico parlando a 'In Mezz'ora in piu'. Nel mondo ci sono sistemi di cold ironing: in Alaska, America che utilizzano energia dell’acqua, queste banchine elettriche sono però per i traghetti, ovvero navi che trasportano persone, ma rimangono poco tempo in banchina e poi ripartono. Alla Spezia il primo rifornimento in Italia di gas naturale sulle navi da crociera Durante il Summit World LNG di Roma, Tom Strang, responsabile ambiente Carnival Corporation – è intervenuto parlando di altri spiragli per l’idrogeno ed il cold ironing. Sostenibilità da cui deriva però la salute di operatori e cittadini. Rendiamo La Spezia scalo privilegiato per le navi a Gnl, nella programmazione delle crociere del futuro». Inoltre se si riflette l’obiettivo è utilizzare energia pulita, ma da dove prende l’energia il porto? La flotta di navi a LNG (escluse le navi cisterna) è raddoppiata dal 2014: si è passati da 56 navi nel 2014 a 112 entro la fine di quest’anno. so che le barche, i pescherecci, e i mezzi marittimi in generale funzionano tutti a benzina ma le grandi navi da crociera? Lo studio sul GNL nei porti? LE CUCINE DI BORDO Le cucine sulle navi da crociera sono luoghi dove bisogna prestare tanta attenzione alle norme igieniche per la preparazione di migliaia di pasti al giorno. Qui si effettuano solo scali tecnici per rifornimento di carburante ed alimenti ed i passeggeri vi resteranno fino allo sbarco. Infatti dalle cucine di una nave da crociera escono circa 20.000 piatti nell’arco di … Ci si imbarca a Port Canaveral in Florida, partendo il Quindi, rimbocchiamoci le maniche e, senza falsi allarmismi, fissiamo un Lo studio inoltre cosa ha evidenziato? redazione@corrieremarittimo.it, ISCRIZIONE Registro Stampa n. 360 -  tenuto dal Tribunale di Livorno in data 20 gennaio 1982. Dal carbone per esempio? Ogni prestazione chenoi paghiamo ha la firma di un dirigente,... Metti mi piace su Facebook per vedere notizie simili. È l'aggiornamento del primario Sabino Scolletta sulle condizioni dell'ex pilota e campione paralimpico, in coma farmacologico dopo lo scontro della sua handbike contro un mezzo pesante. “MedCruise è l’associazione che riunisce più di 100 porti crocieristici suddivisi in Mar Mediterraneo, Mar Nero, Mar Rosso e parte dell’oceano Atlantico - sottolinea Mangiarotti: "Una realtà importante e riferimento a livello europeo del Mediterraneo. Ci sono due crociere a settimana, una da 3 e una da 4 giorni. “Cercare di trovare delle soluzioni compatibili a livello portuale per ridurre l’emissione delle navi da crociera in questi ultimi due anni. “La mappa ci ha lasciato un po’ perplessi perché è emerso che l’unico Stato veramente pronto per il GNL è la Spagna con Barcellona. La prima nave che sperimenterà questa modalità di rifornimento sarà l'ammiraglia del Gruppo Costa crociere, la nuovissima Costa Smeralda inaugurata a fine 2019, e arrivata in queste ore nel home port di Savona da dove, il 10 ottobre prossimo, riprenderà il largo per la prima crociera post lockdown della compagnia di bandiera italiana. Un account Microsoft ci consente di personalizzare la tua esperienza di utilizzo dei servizi Microsoft, nonché di sincronizzare musica, documenti, app preferite, impostazioni e molto altro ancora con il tuo Windows Phone, PC o Xbox. Coronavirus, le navi da crociera fuori pericolo La Deliziosa invece, partita per il giro del mondo, è in navigazione nell’Oceano Indiano e dovrebbe rientrare in Italia il 26 aprile. "Quello odierno si può considerare un risultato di grande importanza" - ha commentato Massimo Deiana, presidente dell’AdSP del Mare di... MedCruise, Mangiarotti: Rifornimento GNL navi da crociera, ecco i porti – Mappatura – INTERVISTA, Formazione gestione rifiuti e imballaggi – Conai, Confindustria Li MC, Ministero Difesa – BEI finanzia la costruzione di 3 navi idro-oceanografiche, UE – Green Deal, nuove prospettive per le politiche industriali e agricole, E’ del Gruppo PIFIM la proposta per il terminal contenitori di Cagliari. I passeggeri sono quasi tutti Americani. LA SPEZIA - Il primo rifornimento di Lng su una nave da crociera mai effettuato in Italia, è stato eseguito domenica 25 Ottobre nel porto della Spezia.Costa Smeralda … è impensabile che vadano a benzina anche loro, quanti litri si sprecano in quelle navi? via Goldoni 54, 57123 Livorno - Italy - PI. Molti porti sono in corso di lavorazione. "Finora 11 milioni di persone sono state pagate tra bonus e cig per 15miliardi di euro", ha continuato. In settimana si valuterà se risvegliarlo. Primo rifornimento di Lng, il primato di Costa crociere La nave del primato è la Costa Smeralda, nave del gruppo Costa parte di Carnival corporation, il rifornimento invece è stato compiuto dalla nave cisterna “ Coral methane ” presso il molo Garibaldi. CONTATTI: Tel. La nostra esperienza al tuo fianco. e.mail :  info@corrieremarittimo.it 01830510499 - Cookies Policy (Getty Images) Durante il lockdown i livelli di inquinamento, come noto, si sono drasticamente ridotti. Le compagnie armatoriali nel settore crociere hanno pertanto assunto l’impegno a ridurre al minimo l’impatto ambientale delle navi, in navigazione e in porto, grazie all'utilizzo di nuove tecnologie, ma soprattutto con piani di espansione delle flotte che prevedono la costruzione di navi alimentale a GNL. Rispetto al cold ironing quale è la posizione di MedCruise? “Per esempio nel caso in cui i porti del Mar Nero, Odessa, oppure Costanza dicono di non essere interessati perché non sono nell’Europa. “Con Espo con Cruise Europe, sappiamo che nel Nord Europa specialmente in Finlandia ci sono diversi sistemi di GNL nei porti”. redazione +39.0586 829234  - Mob. In dirittura d’arrivo in Italia, i porti di Civitavecchia e Venezia. LIVORNO -  Drastica riduzione delle emissioni di gas serra, questi sono gli obiettivi delle politiche europee entro il 2050. Quali risultati dallo studio? Il porto della Spezia ha un doppio vantaggio - ha proseguito Stella - da un punto di vista ambientale e da un punto di vista della competitività. Il pm: "Non risulta avesse il cellulare in mano". In realtà c’è la normativa europea la n. 94 del 2014 che riguarda il GNL ma anche il cold ironing”. Di cosa si occupa la Task Ambiente di MedCruise? Molti porti sono in corso di lavorazione. “Siamo partiti dalla distribuzione di un questionario a tutti i porti soci e associati, per capire come è lo stato dell’arte delle infrastrutture GNL. A livello internazionale come vi confrontate? Costa Smeralda, arrivata in porto alle 6, è stata rifornita di 1200 metri cubi di Gnl prima di salpare verso le 16.30 in direzione di Cagliari. +39.3382320583 Royal Caribbean Cruises sta rinnovando le tue navi da crociera preferite per regalarti emozioni nuove, ristoranti innovativi ed esperienze indimenticabili sia di giorno che di notte. “E’ working progress, non abbiamo un porto che possa fare rifornimento per le navi da crociera. Pertanto tutti i porti devono cercare di rientrare in qusta politica integrata. «Siamo vicini a percentuali di rischio prossimo allo zero», ha assicurato il comandante della capitaneria di porto della Spezia Giovanni Stella, che ha coordinato e controllato l'attività e l'interdizione della navigazione entro una distanza di 100 metri dal molo Garibaldi ovest, dove si svolge il bunkeraggio. 161961, © Corriere Marittimo - Tutti i diritti riservati Dove si trova la mappatura di questi porti? La nave da crociera Costa Smeralda ha completato il suo primo rifornimento di GNL (gas naturale liquefatto) nel porto di Barcellona: il rifornimento in questione fornisce alla nave da 5.224 passeggeri la potenza per almeno L'impianto provvede ad assicurare ai passeggeri il comfort ottimale da diverse applicazioni. Ci sono degli studi in Italia sul cold ironing che MedCruise non segue, a tutt’oggi non siamo per il sistema delle banchine elettrificate per le navi da crociera”. In Italia i porti che non hanno avuto comunicazione con il sindaco e con la Regione, dopo hanno riscontrato problemi, del GNL spaventa la safety portuale, è necessaria pertanto una buona comunicazione con le istituzioni, altrimenti può verificarsi che l’opinione pubblica sia contro”. Perchè non seguite i progetti sull’elettrificazione delle banchine? La MS Astor (1987), particolarmente apprezzata dagli appassionati delle crociere classiche, purtroppo è destinata a uscire di scena. La Disney Dream è una nave da crociera in cui ho lavorato per circa due anni. Il rifornimento di Gnl sulla Costa Smeralda a Spezia oggi è diventato realtà 25 Ottobre 2020 Come preannunciato dalla Capitaneria di porto e dalla port authority nelle scorse settimane, oggi a La Spezia è in corso il primo storico rifornimento di gas naturale liquefatto sulla nave da crociera Costa Smeralda della compagnia Costa Crociere. È inodore, atossico e non corrosivo, ed è considerato il meno inquinante al mondo. Alla Spezia il primo rifornimento in Italia di gas GNL per una nave da crociera Il rifornimento di gas ship to ship alla Costa Smeralda Oggi, presso il molo Garibaldi Ovest, è stato effettuato il primo rifornimento in Italia a mezzo bettolina di Gas naturale Liquefatto, GNL, ad una nave da crociera. “Non tutti gli Stati recepiscono le direttive europee contemporaneamente, l’Italia rispetto ad alcuni paesi è più indietro. Questo è sbagliato perché una compagnia sapendo che un porto non ha rifornimento di GNL può cancellare lo scalo. L’importanza della mappa permette di vedere quali porti sono pronti,  non progetti in corso d’opera. Credo che questo studio sia una pietra miliare perché nessuno ha fatto, a livello europeo ,una mappa dei porti sul GNL, siamo stati i primi. Tutti si aspettavano anche la discesa dei passeggeri, perché la Msc Opera è una nave da crociera – la prima volta che un natante di questa categoria, in 25 anni, fa scalo qui – e l’entusiasmo è stato presto deluso: una dellea Gioia Solo così abbiamo una forza contrattuale. Re: Quanto consumano le navi da crociera? Lo scorso 4 maggio si è svolto a Marsiglia il primo rifornimento ship to ship di Gnl mai effettuato in Francia.